TEXTURE

Masterclass “ultimo miglio”, finalizzate a favorire l’incontro generativo tra giovani creativi, professionisti, innovatori e mondo delle imprese.

FILOSOFIA E METODO

Le nostre Masterclass prendono il nome di “TEXTURE”, trama di tutte le cose, approccio alla complessità, dialogo tra discipline diverse, intreccio tra il sapere, il saper fare e il saper essere. Sono percorsi ultimo miglio che attraverso metodi attivi, esperienziali e partecipativi come il brainstorming creativo, il design thinking e lo storytelling di casi reali, creano un ambiente generativo dove giovani, imprese ed esperti trovano le condizioni per un apprendimento circolare basato su situazione-esigenza/soluzione.

Un processo di valore win win e un modo diverso di avviamento/inserimento professionale per i giovani, ma anche uno strumento differente di formazione e ricerca per le imprese.

Con le masterclass nascono infatti connessioni creative in cui:

  • I giovani, supportati da tutor ed esperti trovano un contesto fertile per esprimere creatività e spirito di innovazione, senza che la loro “big idea” si traduca in un puro e libero esercizio di stile, inascoltato. Uno spazio fisico e mentale dove ogni giovane talento si apre al confronto e alla collaborazione con altri creativi per trovare e sviluppare la migliore soluzione all’urgenza reale dell’impresa.
  • Le imprese si appropriano del potere della creatività come espressione di un genio collettivo, capace di generare soluzioni nuove, sartoriali, e risposte specifiche alla loro esigenza. Il valore consiste nell’opportunità di “acquistare” l’idea che nasce durante la masterclass, esserne contemporaneamente committente e cantiere in cui il concept creativo diviene prototipo e, se ce ne sono le condizioni, prodotto. E ancora, fare comunicazione raccontando agli stakeholder il proprio brand heritage da una prospettiva diversa, spostando la narrazione dal cosa faccio al come lo faccio.

TEMI E AMBITI

Le masterclass di texture si declinano in:

  • ARCHI-TEXTURE percorsi dedicati a tematiche dell’architettura, dell’interior design e dell’uso dei materiali. Si fondano su un principio trasversale e innovativo di progettazione architettonica che promuove un nuovo modo di fare design, dove la progettazione incamera concetti di flessibilità, funzionalità, percezione, personalizzazione, innovazione di processo.
  • ARTI-TEXTURE percorsi sulle arti applicate (fotografia, grafica, ceramica, oreficeria, arte tessile, wine design, etc.) per far comprendere il valore e la bellezza dei mestieri ad alto contenuto artistico-culturale anche legati a forme di artigianato contemporaneo e creatività diffusa in cui il saper fare con le mani si fonde con le nuove tecnologie per dar vita a prodotti innovativi e fortemente personalizzati.

IL FORMAT

TEXTURE
CALL FOR APPLICATION

Fase 1: un bando aperto a giovani creativi, architetti, designer, artigiani, artisti, stylist, disegnatori, comunicatori, etc. La fondazione seleziona – attraverso una giuria tecnica formata dai designer di Exclusiva Design, dal presidente della fondazione e dal responsabile scientifico del progetto – i migliori candidati con l’obiettivo di assicurare multidisciplinarità e trasversalità delle competenze e lavorare sull’idea di un genio collettivo caratterizzato da complementarietà, forte motivazione, orientamento verso il compito creativo, pluralità e ibridazione delle esperienze. Possono candidarsi alla call sia gruppi di creativi sia singoli che, se selezionati, saranno inseriti in gruppi di lavoro formati dalla commissione tecnica della fondazione.

TEXTURE
TALKFEX

Nello spirito delle “idee che meritano di essere diffuse” delle più famose Ted conference americane, la masterclass prevede due ore d’aula animate da brevi conferenze isprirazionali. A parlare sono chiamati i migliori professionisti, ricercatori, designer, artisti esperti del tema trattato. Obiettivo è riunire figure provenienti dai mondi diversi: design, arte, artigianato, tecnologia, comunicazione e web. Gli speaker sono invitati a raccontare, i propri punti di vista, le proprie idee e intuizioni attraverso discorsi e presentazioni della durata massima di 15 minuti. Questi racconti servono come icebreaking e come attivatori di pensiero verso un approccio interdisciplinare, trasversale e fondato su scambio e condivisione di esperienze e saperi diversi.

TEXTURE
BRIEF

L’impresa partner ha un ruolo chiave nella masterclass: attraverso l’elaborazione di un brief l’azienda infatti deve agire da vero “cliente”. Subito dopo le conferenze introduttive si apre la sessione di briefing e brainstorming creativo, due ore di plenaria tra l’azienda e i creativi in cui si spiega e si riassumono le informazioni fondamentali riguardanti l’impresa (storia, valori, prodotto, clienti, canali, obiettivi) e l’esigenza/bisogno che i gruppi di lavoro sono chiamati a soddisfare attraverso l’elaborazione di un concept. Questa fase ha come obiettivo uno scambio conoscitivo profondo tra creativo e committente, lo scopo è indirizzare la ricerca fantasiosa verso la realizzazione di un concept realizzabile, sostenibile e rispondente all’esigenza espressa.

TEXTURE
CREATIVE MARATHON

Fase di produzione del concept: sei ore di laboratorio creativo e produttivo in cui i gruppi, seguiti da tutor esperti devono produrre il loro concept. In questa fase l’azienda e la commissione scientifica possono prendere parte al lavoro dei tavoli con interazioni, suggerimenti, interventi. Nelle sei ore i gruppi oltre al concept, devono preparare la presentazione che avverrà in sessione plenaria usando la tecnica dell’elevator pitch: raccontare in modo credibile la propria idea in 5 minuti, il tempo di un ideale viaggio in ascensore con il cliente. Lo scopo è far sperimentare ai giovani il concetto di meta-competenza, per essere creativi infatti non bastano fantasia, immaginazione e innovazione, sono necessarie abilità nella comunicazione, nella vendita, nella capacità di dimostrare la realizzabilità e sostenibilità dell’idea. La commissione e l’impresa dopo i pitch eleggono i tre gruppi finalisti che accedono al percorso di mentoring.

TEXTURE
VALUTAZIONE

Il percorso si chiude con un evento conclusivo in FEX durante il quale i gruppi finalisti presentano il progetto definitivo. Ogni gruppo avrà mezz’ora di tempo in cui illustrare il mockup e il progetto. L’azienda, insieme alla commissione, elegge il vincitore.

TEXTURE
DAL CONCEPT AL MOCKUP

I gruppi vincitori iniziano un percorso di mentoring con la fondazione, la cui durata (1-3 mesi) è soggetta alla complessità del tema trattato. In questa fase, seguiti dai tutor e dagli esperti, i gruppi approfondiscono il concept e realizzano un mockup o maquette del prodotto/oggetto.

TEXTURE
PREMIAZIONE

Ai vincitori è riconosciuto un premio in denaro e la possibilità di attivare con l’impresa partner un percorso di stage finalizzato alla realizzazione del prototipo industriale e/o una royalties sui diritti di realizzazione e proprietà del progetto.

Inizia a scrivere e premi Invio per la ricerca