RICERCHE NETNOGRAFICHE

Viviamo in un’epoca particolarissima: spesso non riusciamo a comprendere effettivamente l’importanza di un fenomeno finché ad esso non si riesce a dare un nome o un numero.

Un enorme vocabolario oggi definisce le parole della creatività che assumono significati opposti, connotazioni concettuali positive o negative, che cambiano a seconda dei contesti, dell’età, dei territori, dei luoghi della produzione creativa e degli ambiti professionali. Si usa “artigiano” ad esempio per descrivere il mercatino rionale e per riferirsi ad un oggetto d’eccellenza realizzato da un designer o da un maestro d’arte. 

Per questo motivo l’Osservatorio FEX vuole lavorare ad un lessico della creatività, ricercando il senso di parole vecchie e nuove, non solo facendo ricorso all’etimologia, ma indagandone senso e significato nel “discorso” attuale e nell’immaginario collettivo di comunità di persone sempre più glocal.

Per far questo, utilizza la netnografia, un metodo di ricerca qualitativo che si fonda su tecniche di osservazione dirette e non intrusive delle conversazioni che avvengono sul web, generate dagli internauti rispetto ad un argomento specifico.

L’obiettivo è definire contorni netti attorno agli ambienti della rete in cui le web tribù si esprimono, al fine di raccogliere basi di dati e insight qualitativi e oggettivi per mettere a fuoco chi usa questi termini, quanto li usa, in quali contesti e arrivare a tracciare delle ipotesi sul loro significato reale.

Inizia a scrivere e premi Invio per la ricerca